Joystick pro referendum: quando in (video)gioco c’è il futuro

All’inizio fu Embrioni in fuga, creatura del celeberrimo sito di videogiochi politici Molleindustria. All’epoca – il 12 e il 13 giugno del 2005 -il referendum in questione era quello sulla fecondazione assistita. L’eroina del gioco era la dottoressa Betty, che cercava disperatamente di ottenere cellule staminali ostacolata da preti e burocrati. Non funzionò: il quorum non fu raggiunto.

La dottoressa Betty guida la fuga degli embrioni (Da Molleindustria.com)

Esattamente sei anni dopo, il popolo del joystick ci si riprova. Dei quattro quesiti, il più sentito è quello sul nucleare. Ecco allora Reverse the future, ambientato nel 2025 quando ormai è troppo tardi. La centrale vicino a casa vostra è esplosa. L’unica possibilità che avete è tornare indietro nel tempo. E fare una scelta diversa, eliminando le parole che cadono dal cielo, da cesio a cataclisma, prima che tocchino terra.

Una cabina elettorale post-apocalittica (da fermiamoilnucleare.it)

La Rete Viola, invece, ha caricato sul suo sito Salviamo l’acqua pubblica, che invita ad “attivarsi in prima persona” e a “usare la testa”. Nel senso che la testa è la vostra, catturata dalla vostra webcam e inserita nel gioco. Facendovi largo a craniate dovete raccogliere le goccioline e evitare i politici che vogliono privatizzare la rete (tra cui una maliconicissima Moratti fuori tempo massimo).

Risulta ancora mancante un gioco sul legittimo impedimento. Anche se, sulle disavventure -giudiziarie e non – del nostro presidente del consiglio, la fantasia degli sviluppatori è scatenata.

Informazioni su rossarossana

Milano, 1988. Ho cinque anni. Quando me lo chiedono, rispondo che da grande farò la giornalista. Il piano B è quello di riportare in vita i dinosauri. Nei circa vent’anni successivi colleziono una laurea in Editoria e Comunicazione Multimediale, una lunga militanza in Amnesty International e un master in giornalismo alla IFG/Walter Tobagi. Ora spero di poter coronare il mio sogno di sempre. Ai dinosauri penserò la prossima volta.
Questa voce è stata pubblicata in Buttiamola in politica, Gioco quindi penso e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...