“V per Anonymous”: la vendetta degli hacker contro la Sony

Ad essere sotto attacco non è un governo, come accadeva nel film “V per Vendetta”, ma il bersaglio è comunque notevole: una multinazionale planetaria come la Sony. A prenderla di mira, un gruppo di hacker attivisti, nascosti sotto lo pseudonimo collettivo “Anonymus”.

Negli scorsi giorni i siti Sony.com e PlayStation.com erano diventati quasi innavigabili a causa di un massiccio attacco Distributed Denial of Service (almeno secondo la versione di Anonymous: la Sony ha smentito, parlando di problemi dovuti a una manutenzione temporanea).

Un manifesto di Anonymous (da Gexplorer.net)

Anonymous, però, si prepara a portare la contestazione nel mondo reale: in un videocomunicato, un bizzarro personaggi coperto dea una maschera di Guy Fawkes, invita i consumatori alla mobilitazione (una serie di picchetti sono previsti per il 16 e il 17 aprile davanti ai negozi Sonystyle).

Il tutto per vendicare il collega GeoHot, nome d’arte dell’hacker statunitense George Francis, colpito da un’azione legale. E per punire il comportamento dell’azienda, giudicata troppo severa nei confronti di chi modifica i dispositivi di gioco – regolarmente acquistati – per  condividere files e informazioni.

Gli hacker avevano già tentato questo tipo di azione – attacchi Ddos e manifestazioni in maschera tutto il mondo – nel 2008, contro la chiesa di Scientology, riscuotendo un notevole successo. Certo, la nuova campagna è meno d’impatto. Vedremo cosa riusciranno a combinare.

Annunci

Informazioni su rossarossana

Milano, 1988. Ho cinque anni. Quando me lo chiedono, rispondo che da grande farò la giornalista. Il piano B è quello di riportare in vita i dinosauri. Nei circa vent’anni successivi colleziono una laurea in Editoria e Comunicazione Multimediale, una lunga militanza in Amnesty International e un master in giornalismo alla IFG/Walter Tobagi. Ora spero di poter coronare il mio sogno di sempre. Ai dinosauri penserò la prossima volta.
Questa voce è stata pubblicata in Anche i Joystick nel loro piccolo s'incazzano e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...