Joystick solidali: la rete in aiuto del Giappone. Ritirato “Disaster”, videogioco maledetto

Cancellati dallo tsunami anche loro. I videogiochi catastrofici che dovevano uscire in questi giorni come “MotorStorm: Apocalypse” della EA (ambentato in una San Francisco stravolta dalle scosse sismiche) e “Yakuza: of the end” (gli zombie invadono il Sol Levante) della Sega saranno distributi solo fra qualche giorno, se non fra qualche mese.

Non vedrà mai la luce, invece, lo sfortunatissimo “Disaster Report 4: Summer memories“, della Irem, il cui lancio era stato posticipato di un mese e sarebbe dovuto uscire oggi. Peccato che parli di un ragazzo giapponese alle prese con un catastrofico terremoto che ha raso al suolo la sua città.

Il protagonista di Disaster Report vaga per la città distrutta (foto: ign.com)

Ma i colossi giapponesi del settore non si sono certo limitati a bloccare i titoli che potevano risultare inadeguati. Namco Bandai, Tecmo, Sega, Nintendo e Sony hanno donato per i soccorsi alle vittime un totale di quasi un miliardo di yen.

La Sony ha arrotondato distribuendo gratis 30mila radioline per consentire agli sfollati di tenersi in contatto con il mondo. La Konami ha bloccato il gioco online, in pratica austosopendendosi per evitare che venga sprecata energia elettrica.

FarmVille e Save the Children uniscono gli sforzi

Dall’altra parte dell’oceano, la software house Zynga è già riuscita a raccogliere quasi un milione di dollari in donazioni tramite il suo gioco online Farmville. Tutto il denaro raccolto verrà donato al fondo Japan Earthquake Tsunami Children Emergency Fund di Save the Children.

E’ possibile fare una donazione tramite il vostro account di Facebook. Le aplicazioni abilitate sono FarmVille, Zynga Poker, Café World, CityVille, FrontierVille, Words With Friends, YoVill e zBar.

Informazioni su rossarossana

Milano, 1988. Ho cinque anni. Quando me lo chiedono, rispondo che da grande farò la giornalista. Il piano B è quello di riportare in vita i dinosauri. Nei circa vent’anni successivi colleziono una laurea in Editoria e Comunicazione Multimediale, una lunga militanza in Amnesty International e un master in giornalismo alla IFG/Walter Tobagi. Ora spero di poter coronare il mio sogno di sempre. Ai dinosauri penserò la prossima volta.
Questa voce è stata pubblicata in Joystick di buona volontà e contrassegnata con , , , , , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Joystick solidali: la rete in aiuto del Giappone. Ritirato “Disaster”, videogioco maledetto

  1. Kin ha detto:

    Una segnalazione per tutti coloro i quali vogliono fare donazioni “sicure” in supporto al popolo giapponese, senza rischiare che i propri soldi finiscano in mani poco affidabili. Ecco un link utile: http://www.kaspersky.com/it/japan-relief-donate

    Mi piace

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...