“Minarett attack!”: vince chi zittisce il muezzin

“Cerca di raccogliere pi punti possibile in cui fermi la costruzione dei minareti e le chiamate dei muezzin rossi prima che finisce il tempo. Per ricevere pi tempo, devi arrestare i muezzin verde”. L’italiano è approssimativo, ma si fa capire. Lo scopo, anche: spingere gli svizzeri a votare SI al referendum contro la costruzione di minareti sul loro territorio, previsto per oggi.


Minarett attack!

Minarett attack! – titolo che rimanda a invasioni di omini verdi – è stato lanciato ad ottobre dal “Comitato contro la costruzione dei minareti”. Semplice in modo disarmante, invita il giocatore a cliccare sulle torri in costruzione e sui muezzin, che con le loro litanie disturbano la  musica tradizionale in sottofondo.

“Conosco il gioco, ma non ci ho mai giocato. È roba tecnologica ed è già troppo avanzata per me”, ha detto il presidente dell’UDC Ticino Pierre Rusconi. In tutto il teritorio svizzero si contano quattro minareti.

Informazioni su rossarossana

Milano, 1988. Ho cinque anni. Quando me lo chiedono, rispondo che da grande farò la giornalista. Il piano B è quello di riportare in vita i dinosauri. Nei circa vent’anni successivi colleziono una laurea in Editoria e Comunicazione Multimediale, una lunga militanza in Amnesty International e un master in giornalismo alla IFG/Walter Tobagi. Ora spero di poter coronare il mio sogno di sempre. Ai dinosauri penserò la prossima volta.
Questa voce è stata pubblicata in Buttiamola in politica, Donne-neri-gay-immigrati-alieni: insomma quelli lì, Giochi che anche è meglio no e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...